12 giugno 2017

boiserie



EBANISTA RESTAURATORE
ANGHIARI
TOSCANA

Le fasi di lavorazione finali che riguardano l'intarsio delle prima parete che formerà lo studiolo si sono succedute  in questo ordine documentato.
Prima di passare all'incollaggio della tarsia nel supporto le varie tessere necessitavano di operazioni di ombreggiatura usando sabbia rovente.
Successivamente è stato approntato  l'incollaggio della tarsia nel supporto, con l'ausilio di colla vinilica pressata con sistema a morsetti per le parti ampie intarsiate, per le parti piccole è stata usata colla forte, relativa levigatura dove ho usato  vari passaggi di tipi di carta vetrata prima di grana relativamente grossa e rifinitura con carta vetrata molto fine. Ottenuta una superficie ben levigata, si sono succedute le operazioni di rifinitura con tecniche antiche e lucidatura con gomma lacca decerata che esalta le venature ma non fa virare di colore le tarsie, infine è stata passata cera vergine per poi essere lucidata con uno straccio di lana.
Per le operazioni mi sono fatto aiutare da una ragazza volenterosa Sofia, che frequenta il Liceo Artistico di Anghiari, dove ha trascorso un periodo di scuola lavoro nella mia bottega.

ombreggiatura
montaggio delle tessere ombreggiate

ricostruzione dell'intarsio 

rigatura dei particolari tramite un piccolo cantone
stuccatura con gesso da rasatura colorato con terre e ossidi
ombreggiatura tramite pirografo


Ed ecco la prima parte dello studiolo intarsiato finita che ornerà la prima parete  





Alla prossima parete
Corsi intarsio e restauro arredi lignei







28 maggio 2017

intarsio di uno studiolo






L'operazione successiva è le costruzione intarsiata della trabeazione che definisce la parte superiore del pannello prospettico.
la trabeazione è composta da baccellature e finte cornici, che tramite le varie colorazioni, naturali, dei legni danno l'effetto della tridimensionalità hai vari elementi che la compongono.


nel disegno sono indicate le varie essenze usate per la tarsia


Per eseguire gli elementi intarsiati, sono state adoperate due tecniche. Per quanto concerne le baccellature è stata usata la tecnica ad accostamento come un mosaico, per il motivo a dentelli ho usato la tecnica a toppo.



la costruzione del toppo adoperato per l'intarsio del motivo a dentelli
La successiva operazione sarà la realizzazione della nicchia che completa la prima parte del pannello intarsiato prospettico.

29 aprile 2017

studiolo intarsiato


STUDIOLO INTARSIATO
WORK IN PROGRESS


descrizione dei legni usati per la realizzazione delle porte e delle colonne tenendo conto della direzione della luce




Per dare l'effetto alle scanalature delle colonne sono stati  assemblati vari tipi  di legno di diverso colore e spessore, costituendo un blocco unico, successivamente tagliato a listre per ottenere le ombre e la profondità.


Disegno o progetto per la realizzazione del pavimento  e degli oggetti, mazzocchio simbolo dei Maestri di Prospettiva e del dodecaedro stellato tanto caro ai grandi maestri del Rinascimento.


la prossima documentazione la realizzazione delle baccellature e della trabeazione


15 aprile 2017

STUDIOLI INTARSIATI


STUDIOLO INTARSIATO
lavori in corso d'opera

Prima di procedere alla fase operativa ho stampato il disegno o progetto, dove sono stati indicati il senso della venatura e i vari legni , che per il loro colore naturale daranno la profondità al "quadro" intarsiato, come si fa per la pittura; anche se come dice il Vasari, che  scriveva nelle Vite: che ”la tarsia, è una tecnica che “non contraffà se non la pittura essendo meno di quella”.
Con l'avvento delle nuove tecnologie il progetto si realizza tramite computer, che facilita molto la visione d'insieme dei vari tipi di legni abbinati al colore per capire meglio l'effetto che si vuole ottenere alla fine della nostra tarsia. E' mia consuetudine abbinare texiture di legni alle tessere disegnate per creare una tarsia virtuale, in molti casi sono state scambiate, le tarsie virtuali, con una tarsia vera e propria, si potrebbe veramente realizzare un finto intarsio stamparlo e incollarlo su ante di mobili, sistema adoperato dall'industria. 

tarsia virtuale
Rimango che la commistione tra manualità e tecnologia sia la chiave vincente per mantenere viva una disciplina come la tarsia, che non ha trovato dal lontano quattrocento un suo spazio significativo.
Fatta questa premessa farò vedere le fasi di lavorazioni in corso per la prima realizzazione della parete di fondo del mio studiolo









il progetto in bianco e nero stampato a misura naturale, serve per riposizionare le varie tessere tagliate  che compongono l'intarsio.

il progetto

intarsio della prima parte

Prima di iniziare a tagliare le tessere, serve un lavoro di preparazione delle listre di 3 mm di spessore, che si ricavano dalle tavole massello, dei vari tipi di legno.
E' un lavoro importante che richiede molto tempo e precisione, utensili ben arrotati e molta pazienza e fatica fisica.
Prediligo la listra ricavata direttamente dalla tavola, al posto dell'impiallacciatura o dai tranciati, per il motivo che posso scegliere la venatura, e la listra ottenuta è rigida e non "morbida" come un tranciato o impiallacciatura, anche lo spessore ha un suo valore.
uso del seghetto per tagli diritti

l'uso dello scarpello per il taglio a 45 gradi

CORSI D'INTARSIO

09 aprile 2017

progetto prima parete studiolo intarsiato


PROGETTO DELLA PRIMA PARETE DELLO STUDIOLO INTARSIATO


L'INIZIO

IL PROGETTO 

della prima parete da intarsiare 

Il progetto viene sempre accompagnato da uno schizzo iniziale, anche disegnato su un banale foglio di carta. In questo caso l'idea disegnata è finalizzata ad una stanza che come documenterò, verrà intarsiata con la tecnica pittorica e prospettica, nella mia bottega in via nova ad Anghiari dove quotidianamente lavoro.



------

schizzi dei particolari inerenti alla decorazioni, che serviranno per progettare, riportando le idee su disegno geometrico dove studiare le ombre e abbinare i legni per il loro colore che decoreranno lo studiolo



misure 185x245x2cm del pannello in abete dove verrà incollata la tarsia che coprirà la parete di fondo della stanza 

seguirà lavori in corso d'opera